Playstation Now come funziona

Playstation Now come funziona

Molti pensano che Google è stata la prima multinazionale a creare un servizio di streaming capace di far arrivare qualsiasi tipo di gioco direttamente sul nostro schermo, senza bisogno di usare un PC potentissimo o qualche prodotto estremamente dedicato e costoso. Ma in realtà, questa storia va avanti ormai da molti anni.

Un particolare marchio che tentiamo a ricordare è la Sony: infatti il suo tentativo di portare un servizio come Playstation now ai vari utenti è stato a dir poco memorabile (a parte alcuni evidenti problemi). Ma come funziona, esattamente, il Playstation Now? Ecco qualche informazione…

Tutti i giochi che vuoi, sulla tua PS4 (o sul tuo PC)

Playstation Now si basa sullo stesso concept del Google Stadia per quel che riguarda la riproduzione di giochi ed altri contenuti digitali. Per farla breve: il client riceve solamente l’immagine elaborata dal servizio, il quale ha dei server che riproducono fedelmente quel che accade in qualsiasi calcolo d’una console PS4 o PS3. In tutto questo, non viene sfruttato alcun tipo di hardware, basta solo avere una connessione stabile e veloce (il che costituisce a volte parte dei problemi maggiormente segnalati).

Questo significa che qualsiasi prodotto compatibile con il servizio (e perciò il tutto non si riduce alla Playstation 4, naturalmente) può giocare ai titoli presenti nella libreria offerta da Playstation Now.

Esistono attualmente delle TV che sono compatibili con questo servizio, permettendo così una connessione capace di visualizzare tutti gli ultimi videogiochi senza nemmeno avere la console a farne da supporto. Basta pagarne l’abbonamento e possedere una linea DSL che sia almeno capace di raggiungere 30Mb/s (proprio per evitare qualsiasi problema noto).

Il servizio costa almeno 60 euro l’anno, ma si può scegliere anche un abbonamento da 25 euro (ogni 3 mesi) o 10 euro (ogni mese). Generalmente, chi ne ha la possibilità, sceglie l’abbonamento annuale. Fortunatamente è possibile accedere ad una prova gratuita per capire se la nostra linea è capace di affrontare un tal peso e se siamo pronti ad usare Playstation Now per aprire un qualunque gioco desideriamo.

Naturalmente possiamo solo aprire i giochi nella libreria precisa della Sony, ma sono presenti centinaia di giochi dell’era PS3 e dell’attuale PS4. Alcuni sono anche piuttosto recenti e perciò ci sarà possibile giocare agli ultimi titoli disponibili.

Come possono funzionare il resto delle attività all’interno dei giochi di Playstation Now? E’ possibile naturalmente usarli come se state veramente usando una PS4 vera, ma ovviamente non pensateci nemmeno un attimo di sfruttarlo per il gaming competitivo. I ritardi nelle risposte ci sono sempre, non importa il gioco scelto.

Forse indietro con gli anni, ma pur sempre un servizio interessante

Sarà difficile dimenticarsi dell’esistenza di Playstation Now. La Sony allora ha compiuto un tentativo tale da far interessare molte persone, e confermato anche parecchi dubbi di vari scettici. Anche se è stato troppo presto per la sua uscita al tempo, c’è chi ha potuto goderne la sua esistenza. Non a caso infatti è ancora attivo come servizio ed è possibile giocarci in qualsiasi momento – basta avere un abbonamento attivo.

E’ Playstation Now meglio di Google Stadia? Non proprio. Stadia si basa su un sistema Cloud più complesso, ma non esente da errori. Il servizio Now ha avuto non pochi problemi dalla sua uscita, tanto che i primi test – anche con una linea moderatamente potente – non davano risultati soddisfacenti.

Bisogna comunque dire che in mancanza di qualcosa di meglio, si può sempre tentare di fare una partita col Now – in fondo ha meno prerequisiti di Google Stadia – ma non aspettatevi mai che sia un esperienza leggera e semplice come appare in copertina.

Scrivo su eSports, scommesse e videogiochi da circa 10 anni. La mia passione è nata ai tempi delle prime console e del modo in cui, queste, hanno rapidamente cambiato il mondo. Mi occupo di scrivere articoli riguardanti i nuovi giochi, le migliori periferiche per ottenere una superba esperienza di gioco e tutto quello che mi passa per la testa. Sono anche un appassionato di fumetti e dei vecchi giochi arcade, dei quali ho una grossa collezione.