La miglior postazione di guida fino a 500 euro

La miglior postazione di guida fino a 500 euro

Lasciatevelo dire: le postazioni di guida da quasi 2000 euro sono un tantino esagerate per quel che offrono. Alcune magari ne possono valere le pena sotto alcune condizioni, ma non si può dire lo stesso per tutti quei marchi esistenti sul mercato.

Per questo, è possibile anche trovare degli ottimi prodotti che girano intorno ai 500 euro di prezzo. Molto meno della metà, proprio così: in questa lista vi presenteremo le postazioni di guida che possono offrivi il massimo per quel raggio di prezzo.

Il prezzo massimo che ci darà il comfort che cerchiamo: ecco le migliori postazioni di guida

Prima d’iniziare, bisogna sempre tenere a mente che molte postazioni di guida (a parte quelle più lussuose, che poi sono anche delle composizioni offerte da terzi) non hanno compreso lo sterzo o la pedaliera. Sono, così come definito per prodotto, delle postazioni nel quale viene poi montato il tutto.

Può essere incluso il sedile (su questa fascia di prezzo, è uno standard) e tutto il resto che riguarda lo scheletro (anche definito come chassis) nel quale montare i vari accessori. Perciò, bisogna sempre considerare l’acquisto futuro d’un volante e tutto il resto.

Next Level Racing NLR-S010

Cominciamo con un piatto forte, anche se leggermente al di sopra dei 500 euro (510 euro). Questo set della Next Level Racing include un grande sedile con un cuscino integrato per la massima comodità e diversi punti nel quale è possibile installare il cambio, il volante o la pedaliera. E’ certamente un campione, per la sua fascia di prezzo, seppur di grosse dimensioni, con i giusti accorgimenti è possibile montare anche la TV direttamente sullo chassis di questa postazione di guida.

Playseat Project Cars

Dedicato al videogioco che presenta lo stesso nome, la Playseat ha dedicato una più che decente postazione di guida per questa serie.  Ha un sedile a forma d’auto da corsa che accoglie ottimamente il corpo, con due grosse ali ai fianchi per accogliere la testa (i più creativi troveranno anche spazio per montarci delle casse acustiche).

Lo stesso può anche essere ripiegato completamente per risparmiare un po’ di spazio. Il resto dello chassis è abbastanza semplice, ma robusto. In fondo, per il suo raggio di prezzo (470 euro) è davvero il massimo che il marchio può offrirci.

A piccola aggiunta, vogliamo appuntare che esiste anche la versione Gran Turismo che costa anche leggermente di meno: 464 euro. Tecnicamente questa postazione di guida della Playseat è identico nei vari fattori tecnici di quella creata per Project Cars, per cui la scelta in questo caso è per maggior parte estetica.

RaceRoom GameSeat RR3055

Un altro sedile che tende a sfondare un po’ il Budget (530 euro) ed è generalmente un’alternativa che consigliamo solo a chi vuole giochicchiare un po’ di più con i vari aspetti d’un sedile da corsa.

Il GameSeat infatti non è un prodotto facile da montare, che presenta uno chassis semplice, ma un ottimo sedile da corsa. Lo scheletro presenta un’ottima malleabilità per essere modificato secondo gli aspetti di chi è più esperto, ma appunto bisogna avere una buona conoscenza tecnica.

Quanta economia ci sono in 500 euro? Ecco perché ne vale la pena

Adesso sarà evidente che alcune cose sono molto differenti, man mano che aumenta il prezzo per queste postazioni di guida. La cosa che pare più importante è la presenza d’una comodità migliore rispetto ai sedili più economici.

Cuscini aggiunti, postazioni più grandi, e così via. Dunque, quel che state pagando per la maggiore è la presenza d’una seduta più robusta e comoda.

Se questo vi sembrerà ideale per voi, sarà la vostra salute a deciderlo: in fondo star seduti ore ed ore su un sedile duro e scomodo può creare non pochi disturbi a livello fisico! Scopri anche la miglior postazione di guida sotto i 500 euro.

Scrivo su eSports, scommesse e videogiochi da circa 10 anni. La mia passione è nata ai tempi delle prime console e del modo in cui, queste, hanno rapidamente cambiato il mondo. Mi occupo di scrivere articoli riguardanti i nuovi giochi, le migliori periferiche per ottenere una superba esperienza di gioco e tutto quello che mi passa per la testa. Sono anche un appassionato di fumetti e dei vecchi giochi arcade, dei quali ho una grossa collezione.