La miglior postazione di guida fino a 200 euro

La miglior postazione di guida fino a 200 euro

Ci sono tanti motivi per il quale ci viene limitato il nostro istinto sportivo: non abbiamo accesso ad una macchina adeguata o un circuito chiuso.

Per questo, dobbiamo rivolgerci ai videogiochi, che in fondo si fanno sempre più approfonditi nelle loro esperienze d’immersione. Anche qui, le spese possono essere un po’ pesanti, ma non impossibili. Ma quanto possono essere pesanti, esattamente? In questo caso, concentriamoci a non superare le 200 euro.

Postazione di guida a piccoli budget: una missione ardua

A premessa di ciò, dovete tenere a mente che bisognerà effettuare alcuni sacrifici per permetterci di guidare con una certa sostanza. Le postazioni di guida, come ad esempio la Playseat F1 (con tanto di sponsor della Red Bull) costa al di sopra dei 1000 euro.

Certe postazioni sono molto economiche, ma non sono comunque complete. Bisognerà perciò tenere a mente che una postazione di guida completa riguarda:

  • Il sedile, naturalmente, immancabile.
  • Il volante con la pedaliera, accessoriati o meno.
  • Il supporto per il suddetto, che sia un semplice mobile o qualcosa di dedicato, con aggiunte estetiche o meno.

Questi sono i tre componenti più importanti che possono almeno darci una mano nell’immersione della nostra esperienza di guida. Di qui in seguito, vi presentiamo una composizione che è al di sotto delle 200 euro, e riguarda i pezzi principali:

  • Intimate WM Heart. Sedia Gaming da 80 euro, con look vagamente sportivo, può simulare piuttosto bene la presenza d’un sedie d’auto da corsa.
  • SubSonic Driving Wheel. Volante da 50 euro compatibile con più piattaforme, piuttosto premiato nonostante le sue caratteristiche modeste.
  • Scrivania Zinus. Nella sua variante Espresso Finish, da 61 euro, una scrivania semplice che con la sua colorazione scura da almeno una sensazione da interno d’auto.

Il costo di tutti questi componenti finirà intorno alle 190 euro. Con le restanti 10, si possono sempre acquistare varie aggiunte estetiche, come indicatori o stickers, giusto per dare quel tocco finale alla composizione.

E per il resto dell’esperienza, possiamo sempre avere qualcuno con noi che può scuotere la sedia quando facciamo qualche incidente (ma sul serio: mai esagerare).

Se state però cercando qualcosa che può davvero rappresentarsi come una postazione di guida, dove almeno montare parte di questi accessori, ecco cosa ha da offrire il mercato al giorno d’oggi:

Postazioni di guida a 200 euro: molto essenziali, ma di buona presenza

Ecco qua una lista di quelle che, secondo noi, sono il meglio in circolazione per questo prezzo.

Postazione di guida Z Zelus

Piccola postazione di guida che fornisce un buon scheletro per volanti G29 e compatibili. Ovviamente non presenta un posto a sedere, ma per 65 euro può essere comunque un punto d’inizio.

Simoni Racing SRS

Questo è invece un supporto adatto a tutti i volanti, anche se ha il suo costo (138 euro), il Simoni Racing SRS ha un supporto per il volante, il cambio, la pedaliera, ed eventualmente anche il sedile se quest’ultimo è compatibile con il sistema di montaggio finale. E’ fatto in acciaio, perciò si presenta con una resistenza non indifferente.

Two Dots, supporto universale ripiegabile

Dal costo di 109 euro, questo supporto include solo il sistema di montaggio per volante e pedaliera, lasciando il fattore del cambio e del sedile a nostra personale preferenza. Il suo costo estremamente contenuto, nonostante sia una struttura in metallo, è giustificato anche dalla presenza d’un sistema che permette di ripiegare completamente il prodotto.

Playseat RC00002

Con questo stiamo barando leggermente (216 euro), tuttavia il Playseat RC02 è una postazione di guida proprio completo.

Ha un sedile a disposizione, un sistema ripiegabile comodo da usare, e diversi accessori atti ad aiutarci nel montaggio del nostro volante e relativa pedaliera. Supera giusto d’un po’ il budget, ma è davvero ottimo per il suo livello di costo. Consulta anche il nostro articolo Visore VR: come funziona per saperne di più.

Scrivo su eSports, scommesse e videogiochi da circa 10 anni. La mia passione è nata ai tempi delle prime console e del modo in cui, queste, hanno rapidamente cambiato il mondo. Mi occupo di scrivere articoli riguardanti i nuovi giochi, le migliori periferiche per ottenere una superba esperienza di gioco e tutto quello che mi passa per la testa. Sono anche un appassionato di fumetti e dei vecchi giochi arcade, dei quali ho una grossa collezione.