Google Stadia

Google Stadia, tutti i dettagli su quella che potrebbe essere una rivoluzione

Circa tre mesi fa, il colosso di Mountain View ha annunciato quella che potrebbe essere una vera e propria rivoluzione nel campo videogames, stiamo parlando di Google Stadia.

 

Cos’è Google Stadia

Stadia è un servizio di cloud gaming attraverso il quale, secondo Google, sarà possibile giocare sfruttando non più l’hardware del nostro computer ma bensì la nostra connessione internet.

Non sarà più necessario attendere il download ne tanto meno occupare spazio sul nostro spazio di archiviazione. Non sarà più fondamentale avere un PC da gaming da migliaia di euro o la console di ultima generazione, in quanto sarà la velocità della connessione a sostituire la potenza bruta dei componenti fisici.

La Google Stadia riesce a supportare la risoluzione 4K HDR a 60 frame al secondo e in futuro prevede di raggiungere 120 fotogrammi al secondo con risoluzione 8K.

 

Costo di Google Stadia

Stadia è disponibile sia in versione gratuita che a pagamento, quest’ultima ha un costo mensile di 10 euro. Le differenze tra le due versioni sono le seguenti:

  • Stadia Pro: accesso alla risoluzione 4K HDR, audio surround 5.1, giochi gratuiti (al momento solo Destiny 2) e sconti.
  • Stabia Base: niente giochi gratuiti, risoluzione fino a 1080p (con i fotogrammi che però rimangono a 60), audio stereo e nessun tipo di sconto sui giochi acquistati.
  •  

I requisiti di Google Stadia

Come avrete potuto capire, con la Google Stadia non dovrete più preoccuparvi di scegliere il giusto processore, la scheda video, la RAM … ma tutto si basa sulla qualità della vostra connessione.

Il requisito per giocare alla massima risoluzione è una connessione capace di gestire 35Mb/s, mentre per gestire la risoluzione FullHD servono 20Mb/s e per finire sono sufficienti 10Mb/s per la risoluzione HD.

Secondo il nostro parere, questi sono requisiti abbordabili ma di sicuro non per tutti. Conosciamo bene la situazione italiana in merito alla qualità delle connessioni internet e possiamo dire quasi con certezza che purtroppo molti giocatori non potranno utilizzare questo servizio di streaming, di certo non a livelli paragonabili di chi possiede l’ultima console o meglio ancora un PC da gaming per il 4K. Andiamo ora a vedere i giochi per questo nuovo Google Stadia.

 

Elenco dei giochi

  • Assassin’s Creed Odyssey
  • Baldur’s Gate 3 (in esclusiva)
  • Borderlands 3
  • Darksiders Genesis
  • Destiny 2
  • Doom Eternal
  • Dragon Ball Xenoverse 2
  • Farming Simulator 19
  • Final Fantasy Xv
  • Football Manager 2020
  • Get Packed
  • Ghost Recon Breakpoint
  • Grid
  • Gylt
  • Just Dance 2020
  • Metro Exodus
  • Mortal Kombat 11
  • NBA 2K
  • Power Rangers: Battle For The Grid
  • Rage 2
  • Samurai Shodown
  • The Elder Scrolls Online
  • The Crew 2
  • The Division 2
  • Thumper
  • Tomb Raider Trilogy
  • Trials Rising
  • Wolfenstein: Youngblood

 

Data di uscita e dispositivi

Google Stadia potrà essere utilizzata su molteplici dispositivi, inclusi tablet e smartphone. Sono supportate periferiche e controller come tastiere e mouse, ma non mancano periferiche da gaming proprietarie.

Stadia Founder’s Edition

Si tratta un controller con in confezione un Google Chromecast Ultra per collegarsi alla TV, tre mesi di abbonamento a Stadia Pro e altri tre da regalare a un amico tramite il cosiddetto Buddy Pass. Il prezzo è di 129 euro.

Volendo si può scegliere di acquistare solo il controller tradizionale al costo di 69 euro nelle colorazion nero, bianco e wasabi. Include l’accesso gratuito al gioco Destiny 2 e richiede come minimo Android 6.0 Marshmallow o iOS 11.

Google Stadia arriverà ufficialmente in Italia nel mese di novembre.

Ecco Juan Pablo Sánchez

Scrivo su eSports, scommesse e videogiochi da circa 10 anni. La mia passione è nata ai tempi delle prime console e del modo in cui, queste, hanno rapidamente cambiato il mondo. Mi occupo di scrivere articoli riguardanti i nuovi giochi, le migliori periferiche per ottenere una superba esperienza di gioco e tutto quello che mi passa per la testa. Sono anche un appassionato di fumetti e dei vecchi giochi arcade, dei quali ho una grossa collezione.