Cos'è League of Legends (LOL)

Cos'è League of Legends (LOL)

Le leggende sono pronte a partecipare, e la battaglia si va stendendo su un lungo campo pieno di trappole e nemici…siete pronti a giocare? Perché ciò di cui stiamo parlando può essere associato a più o meno tutto, così come anche con LOL –  League of Legends – un gioco che è tanto divertente così come l’unica parola con il quale viene descritto in corto.

League of Legends è un gioco parecchio popolare che può essere scaricato gratuitamente dal sito della Riot ed è un tipo di videogame MOBA – ovvero Multiplayer Online Battle Arena. Questo genere di gioco incrocia un bel po’ di categorie tutto da sé: strategia e gioco di ruolo sono certamente le parti più prominenti. Del resto, tanto è bastato a crearne una categoria a sé stante, amata da parecchi giocatori.

LOL è quasi nato a pura ispirazione dell’esistenza di DOTA (Defense of the Ancients), un gioco che era in origine una semplice mod per Warcraft 3. In un certo senso, molti attribuiscono l’esistenza del MOBA proprio grazie a questo gioco. League Of Legends può averne preso alcuni aspetti, ma col tempo è diventata una “bestia” tutta sua.

Chiave di League of Legends

La chiave dei MOBA è in genere quella di portare la propria squadra di personaggi speciali (definiti Eroi o Campioni) alla vittoria in un obiettivo comune. Nella maggior parte dei casi si tratta di distruggere una singola struttura avversaria, che può richiedere parecchi danni per essere definitivamente abbattuta. Ovviamente, ci sono anche vari elementi che coinvolgono questo sistema: bisogna far aumentare di livello il proprio campione, attraverso varie battaglie (sia contro altri campioni o mostri sparsi per la mappa) ed assegnandogli diversi oggetti che possono dare una mano in battaglia. Acquisendo diversi livelli, il campione diventa non solo più potente: può anche usare altre abilità uniche.

League Of Legends prende per maggior parte tutte queste caratteristiche, ovviamente regalando ai giocatori un’esperienza più unica con l’uso di centinaia di personaggi e modalità di gioco diverse.

Va detto che seppure il gioco è gratuito, molte dei suoi extra non lo sono. Bisogna comprarli a parte o vincere diverse battaglie per ottenere i vari “Riot points” necessari per sbloccare i campioni e le skin aggiuntive (per molti versi extra estetici). Al giorno d’oggi acquistare tutti gli extra, assolutamente tutto quello che offre il gioco, può portarci a pagare oltre 7000 euro!

Fortunatamente non tutti (se non addirittura nessuno) di questi extra è necessario per vincere le varie battaglie, con il quale si può cominciare a scalare gradualmente fino al completo sblocco di tutte le aggiunte (si conta quasi un anno di partite continuate).

Alla fine l’importanza è saper usare il personaggio giusto al momento giusto, cosa che molti apprezzano. In League Of Legends infatti esistono diversi tipi di campioni prettamente dedicati ad alcuni scopi, come scopi offensivi, difensivi o di supporto. Ma vi sono anche alcuni personaggi avanzati che tendono ad essere multi-ruolo, che richiedono però un uso più esperto.

Detto così, il gioco sembra ben variato è divertente. Ma non bisogna dimenticare che, come ogni MOBA, League Of Legends è altamente competitivo. Vi sono infatti diversi livelli (o Ranks) per il quale bisogna competere: solo vincendo lo si può far crescere. Perdendo varie partite, si può anche scendere di rango, cosa che molti giocatori odiano veramente tanto!

League of Legends Oggi

Al giorno d’oggi, LOL rimane piuttosto escluso da varie competizioni più grandi di eSports. Di fronte ai vari tornei che portano DOTA 2 come gioco primario, ve ne sono ben pochi che offrono un supporto adeguato per questo gioco. Non bisogna comunque scoraggiarsi: anche se DOTA raccoglie 200 milioni di dollari l’anno in varie competizioni, League Of Legends comunque può dire la sua con ben 80 milioni raccolti fra le varie competizioni. Qualsiasi sia il vostro MOBA preferito, non bisogna mai dimenticare che bisogna avere la passione per il genere prima di tutto!

Scopri anche creare un team eSports.

Scrivo su eSports, scommesse e videogiochi da circa 10 anni. La mia passione è nata ai tempi delle prime console e del modo in cui, queste, hanno rapidamente cambiato il mondo. Mi occupo di scrivere articoli riguardanti i nuovi giochi, le migliori periferiche per ottenere una superba esperienza di gioco e tutto quello che mi passa per la testa. Sono anche un appassionato di fumetti e dei vecchi giochi arcade, dei quali ho una grossa collezione.