Come creare un server Minecraft

WhateSport (20)

Giocare in un mondo infinito, ora in compagnia dei tuoi amici: ecco Minecraft

Inutile negarlo, certe opere sono impossibili da compiere a meno che non abbiamo la giusta compagnia per supportare tutta l’immensa quantità lavorativa. A volte però, non si tratta nemmeno di creare enormi statue o l’Enterprise di Star Trek in scala 1:1… Minecraft può essere un gioco che può far sentire piuttosto soli, se giocato molto a lungo in giocatore singolo. Per questo, non è male l’idea di portare qualche amico nel nostro mondo. Il problema? E’ la creazione del server per effettuare tutto ciò.

Anche nell’era moderna, creare un server di Minecraft è piuttosto complicato

Il problema deriva da un sacco di fattori. Il primo è la presenza d’un certo numero di versioni di Minecraft (comunque alla fin fine, il tutto si riunisce nella versione Java o Bedrock) e le radici del sistema stesso che non si sono mai distaccate del tutto dalla “complicata” programmazione sul quale era basato il Minecraft originale, almeno per quel che riguarda l’impostazione d’un server.

Esistono però diversi metodi con il quale è possibile aprire un server, alcuni molto più semplici ma costosi, mentre altri richiedono dedicazione ed un po’ di sano impegno (sacrificando anche della banda per tenere la connessione al server sempre attiva).

Il metodo comodo: paga un server esterno. Esistono diversi servizi, come ServerEasy (https://www.servereasy.it/server-dedicati/) il quale offrono un certo numero di server già predisposti ad accettare diversi giochi al suo interno. Si tratta di server che non richiedono alcuna programmazione, basta indicare il gioco per il quale devono essere pronti e sarà possibile iniziare da subito. Questo purtroppo è anche un mezzo piuttosto costoso: anche se Minecraft non richiede un server esagerato, vi può essere lo stesso un costo di 35 euro mensili (altri possono costare di meno, ma i prodotti messi a disposizione sono molto limitati) di cui una spesa fissa iniziale (dai 20 alle 50 euro) va anche affrontata. E’ il mezzo più comodo e il mondo è sempre online e perfettamente malleabile con plugin e mods, tuttavia è costoso.

Il metodo ufficiale: Realms. Stesso la Mojang offre la possibilità di creare un server per le varie edizioni di Minecraft, con il servizio chiamato Realms (https://www.minecraft.net/it-it/realms-plus). Questo costa in maniera differente per le varie versioni ed edizioni di Minecraft (anche la Java è supportata) ma vi sono diverse condizioni. Il costo può essere inferiore alle 20 euro mensili (a volte anche 8 euro) ma bisogna prendere in considerazione che non si può modificare il server in alcun modo e non si possono perciò inserire plugin o modifiche. Vi possono essere solo 10 giocatori per volta attivi, di cui 20 invitati sul server. E’ perciò una soluzione ultra-ridotta per chi vuole attivare un server con poco, tenendo Minecraft standard attivo, e con quei pochi amici attivi.

Il metodo Java, con il proprio server: sempre della Mojang. Nel mentre l’edizione Bedrock non permette una creazione semplice del proprio server, con l’edizione Java è possibile creare un server autonomo. Basta scaricare l’ultima versione di Java disponibile (anche se Minecraft ha il suo motore, il server non può farne uso. Java va installato lo stesso) e procedete sul sito della Mojang per installare l’ultima versione del server (https://www.minecraft.net/en-us/download/server). Avviate quindi il server usando questo comando:

java -Xmx1024M -Xms1024M -jar minecraft_server.1.16.2.jar

Assicuratevi che le porte del vostro Router siano libere e che il Firewall permetta l’utilizzo del programma senza ostacoli.

Il mondo nelle tue mani: con Minecraft, è ora di far partecipare tutti i tuoi amici

Creare un server in economia non è facile, ma una volta concluso il tutto sarà possibile accedere ad un mondo ricco di sorprese, e tutto da esplorare. Tenete a mente che, soprattutto con l’ultimo metodo, siete completamente padroni di ciò che state creando. Questo significa che potete inserire qualsiasi cosa desiderate, con i comandi giusti.

Scrivo su eSports, scommesse e videogiochi da circa 10 anni. La mia passione è nata ai tempi delle prime console e del modo in cui, queste, hanno rapidamente cambiato il mondo. Mi occupo di scrivere articoli riguardanti i nuovi giochi, le migliori periferiche per ottenere una superba esperienza di gioco.