Come collegare la PS4 al PC

Come collegare la PS4 al PC

La Playstation 4 è una console apprezzatissima al giorno d’oggi. E’ uscita in tante versioni, e il suo costo è ormai piuttosto accessibile. Di questi giorni però, bisogna anche capire come preparare tutto l’ambiente per la console: una televisione a parte, ad esempio, può risultare una spesa piuttosto fastidiosa.

Senza mancare che a volte non c’è nemmeno modo per integrare tutto nel nostro piccolo angolo dedicato, qualcosa che magari possiamo fare tramite una connessione diretta al nostro PC. Ma come possiamo realizzare esattamente questo progetto? Ecco tutte le dritte per iniziare a capire qualcosa di più:  

Metodi ufficiali e non: ecco come connettere la PS4 al PC

Per nostra fortuna, la Sony ha attualmente pensato ad un metodo per connettere la PS4 al proprio computer, senza bisogno di particolari installazioni (almeno, non in buona parte). Questa funzione si chiama Riproduzione Remota, o per l’appunto Remote Play. Ma vediamo prima un paio di requisiti:
  • Il Remote Play è stato introdotto dalla versione del Firmware 3.50 in poi. Se non aggiornate regolarmente la PS4, fatelo per ottenere questa funzione.
  • Non si tratta d’una funzione che trasferisce il segnale video direttamente, ha bisogno di essere elaborato. Come tale il vostro PC deve almeno essere un Core i5 (o un i3 d’ultima generazione) con 2Gb di RAM libere. Il vostro computer deve avere Windows 8.1 o 10.
  • La vostra linea deve essere capace di trasmettere almeno 12Mb in Download e Upload. Sì, non si basa esclusivamente sulla rete casalinga, deve fare un lungo giro online…il che è utile se siete molto più in lontananza. Ciò significa che la PS4, così come il vostro PC, deve essere connesso ad Internet.
Adesso che siete sicuri che potete affrontare il Remote Play, aprite le impostazioni della vostra PS4. Troverete quasi immediatamente una sezione dedicata al Remote Play, nel quale potete abilitare la funzione per accettare le connessioni dall’esterno.

Adesso, tornate di nuovo alle impostazioni principali e aprite le opzioni relative al vostro account. Fra le funzioni disponibili sarà presente una che riguarda la console PS4 Primaria. Attivate la vostra PS4 come primaria. Infine, tornate nelle vostre impostazioni principali e aprite la sezione relativa al risparmio energetico.

Specificate che volete che la PS4 resti connessa alla rete e che sia possibile attivarla anche a distanza (se questa va in modalità riposo). Adesso è tempo di preparare il PC. Scaricate l’applicazione (https://remoteplay.dl.playstation.net/remoteplay/lang/it/index.html) ed installatela. Connettete quando richiesto il controller (aspettate anche qualche minuto per l’installazione) e fate partire l’operazione con Start. Accedete con il vostro account Sony per continuare. Adesso la vostra PS4 è connessa al PC!  

Posso avvicinare la PS4 al mio PC, è possibile connetterla?

Certo che sì, ma non direttamente al PC. Ovvero, potete usare una scheda d’acquisizione video (con porta HDMI) o un Box con le stesse caratteristiche, così da visualizzare quel che sta succedendo sullo schermo del vostro computer.

Una volta che avete infatti posizionato la PS4 in un punto adeguato, basta inserire il filo HDMI alla scheda d’acquisizione ed usare un programma capace di visualizzare l’immagine come OBS Studio (https://obsproject.com/). Ovviamente ricordatevi d’ottimizzare bene l’esperienza d’acquisizione: una scheda troppo debole può creare notevoli ritardi nella visualizzazione del segnale video, senza mancare che anche il PC deve fare la sua parte.

Un box esterno deve almeno avere le stesse caratteristiche, visto che qualcosa di troppo debole può davvero limitare le risposte ai comandi che mandiamo con il nostro Joypad. Naturalmente questo rimane anche a noi: se vogliamo usare la PS4 giusto per alcuni aspetti tecnici e non c’importa del Lag che può avvenire nei videogiochi, possiamo anche usare questo sistema con poca cura (o anche il Remote Play se la linea comunque non è adeguata).

Scrivo su eSports, scommesse e videogiochi da circa 10 anni. La mia passione è nata ai tempi delle prime console e del modo in cui, queste, hanno rapidamente cambiato il mondo. Mi occupo di scrivere articoli riguardanti i nuovi giochi, le migliori periferiche per ottenere una superba esperienza di gioco e tutto quello che mi passa per la testa. Sono anche un appassionato di fumetti e dei vecchi giochi arcade, dei quali ho una grossa collezione.