Come Collegare il Telefono al PC

Come Collegare il Telefono al PC

Una cosa è parecchio evidente, e lo sanno tutti: lo Smartphone ed il PC sono due mondi completamente separati.

Girano su sistemi operativi molto differenti (Molti usano Android, i prodotti Apple vanno su iOS) e come tale il modo in cui interagiscono può cambiare drasticamente da una piattaforma all’altra.

Rimane comunque un piccolo problema per quel che riguarda contenuti ed altre funzioni speciali: la connessione fra questi dispositivi ed il nostro PC.

Come possiamo collegare il telefono al PC? E soprattutto, che vantaggi ne possiamo ottenere da questo?

Ecco qualche spiegazione su che cosa possiamo usare, in che modo possiamo usarlo, e che utilità ne possiamo trarre da tutto ciò.

Come collegare telefono e PC

Sconti del Giorno

988,99€
disponibile
2 nuovo da 988,99€
1 usato da 959,42€
blank Amazon.it
Spedizione gratuita
888,99€
disponibile
2 nuovo da 888,99€
2 usato da 826,76€
blank Amazon.it
Spedizione gratuita
1.409,00€
disponibile
1 nuovo da 1.409,00€
1 usato da 1.380,82€
blank Amazon.it
Spedizione gratuita
769,00€
disponibile
1 nuovo da 769,00€
blank Amazon.it
Spedizione gratuita
1.189,00€
disponibile
1 nuovo da 1.189,00€
blank Amazon.it
Spedizione gratuita
649,00€
769,00
disponibile
1 nuovo da 649,00€
blank Amazon.it
Spedizione gratuita
499,00€
disponibile
2 nuovo da 499,00€
blank Amazon.it
619,00€
disponibile
1 nuovo da 619,00€
blank Amazon.it
Spedizione gratuita
587,39€
619,00
disponibile
2 usato da 587,39€
blank Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 18 Dicembre 2020 21:57

Come collegare il telefono al PC: i mezzi

Vediamo dunque con che mezzi possiamo connettere il nostro cellulare al PC.

Il cavo

Tipica, semplice ed immediata soluzione conosciuta ormai da parecchi anni. Basta connettere lo Smartphone al PC, e questo rileverà la sua presenza.

Attendete qualche momento, e l’installazione dei driver verrà completata. Se il cellulare non viene connesso in quel momento, staccate e riprovate.

Alla fin fine, vi verrà chiesto (probabilmente) da parte dello Smartphone se volete connettervi per la condivisione dei file, come funzione aggiuntiva (Webcam o altro) o come semplice ricarica.

Ricordatevi d’impostare sempre questa funzione, e il restò verrà da se.

In alcuni casi è necessario che il telefonino sia sbloccato per farne visualizzare i file sul PC. In altri, bisogna procurarsi il giusto programma per gestirne le funzioni (In esempio: KIES per Samsung)

La connessione Bluetooth

Uno standard che non muore mai. Basta attivarlo sia dal PC che sullo Smartphone, ed associarli insieme. Fatto ciò, tutto quello che resta da fare è mandare o ricevere files – o attivare anche altre funzioni.

Infatti su Windows 10 è possibile sincronizzare notifiche, messaggi, e trasferire contenuti di qualsiasi genere. Un iPhone, se connesso ad un prodotto iMac o Macbook, può anche gestire le chiamate telefoniche in maniera diretta.

Un po’ meno affidabile se consideriamo che alcuni sistemi operativi più vecchi tendono ad usare una connessione non sempre compatibile con lo Smartphone, spesso negando file a destra e sinistra.

La connessione Wireless

Una connessione diretta, spesso però fatta solamente se il PC ha il programma adatto per supportare un passaggio del genere. Questo viene utilizzato per poche funzioni, ed essenzialmente solo per il passaggio di files.

Attraverso la rete interna

Quindi, attraverso il Router: a volte viene fatto con un programma che crea una connessione comune, ma non diretta. Altre volte invece si sfrutta il passaggio di dati che avviene attraverso un server FTP.

In genere richiede qualche conoscenza più accurata del sistema, ma se si usa un programma automatico (magari con funzionalità UPNP) per creare la connessione, la difficoltà diminuisce di parecchio.

Ovviamente, ricordatevi sempre di proteggerla come si deve.

Programmi per collegare il cellulare al PC

Come collegare il telefono al PC: programmi utili

Esistono numerosi programmi che possono essere scaricati a questo scopo. Andiamo a vedere quali sono.

AirDroid

Si tratta d’un programma piuttosto famoso che può essere installato in qualsiasi Smartphone munito, naturalmente, di Android.

Il modo in cui funziona è particolarmente vasto: permette di controllare in remoto il cellulare, di vederne singolarmente lo schermo, di trasferire files oppure semplicemente di sfruttarne la fotocamera.

Non è immediato nell’uso purtroppo, in quanto può essere necessario creare un account prima dell’uso.

Sfrutta principalmente la connessione Wifi e la rete locale per funzionare, è possibile accedere allo Smartphone in remoto. E’ compatibile con Windows, MacOS e Linux.

YourPhone

Programma della Microsoft che permette di connettere un cellulare Android compatibile a Windows 10.

Molto completo, ci si può associare il cellulare per supportare le chiamate vocali (se il telefono lo permette) ed altre funzioni come la condivisione dei contatti e dei messaggi.. oltre che dei file.

L’unico problema sta sempre nel fatto di vedere se l’intero sistema è supportato da Windows 10. Del resto, non ha bisogno di particolari account, basando molte delle sue necessità solo in maniera estremamente locale e tramite la connessione Bluetooth dello Smartphone.

ShareIt

Programma di Lenovo, sempre compatibile con cellulari Android, con il quale vi è la possibilità di trasferire files dal telefonino al PC (o al limite Mac). E’ di regola molto efficiente ed utilizza un suo personale protocollo di trasferimento, anche se è pieno di pubblicità e non è sempre così comodo da usare. Inoltre, è esclusivamente dedicato alla condivisione di contenuti fra più dispositivi, perciò non condivide chiamate o altri fattori.

PushBullet

Famosissimo programma per Android che è praticamente universale per qualsiasi prodotto che è capace di usare un browser.

Questo perché l’App funziona quasi esclusivamente comunicando con questi, ma ha anche un client dedicato per Windows.

Ad ogni modo, PushBullet può mostrare le notifiche, gestire i file da ricevere e mandare, e supporta anche una criptazione effettuata al volo visto che è un servizio che si basa quasi esclusivamente sul Web.

A dirla tutta può anche gestire la comunicazione attraverso Messengers come Whatsapp, Facebook o Telegram.

Decisamente completo, ma bisogna anche dire che una connessione stabile ad internet è richiesta a tutte le ore per questo programma.

MightyText

Così come PushBullet, questo programma s’interfaccia con differenti funzioni dello Smartphone Android e permette di comunicare via Web tutti i risultati.

Basta sempre avere una connessione rapida e stabile: in questo presupposto, MightyText funziona specialmente per i Messenger.

Ne gestisce le notifiche ed è possibile comunicare in tempo reale tutto ciò che si desidera, senza limiti (almeno finché non si vuole usare più finestre).

Supporta ovviamente anche il trasferimento di files ed il tutto può funzionare via Browser. In aggiunta, può funzionare anche con Windows e MacOS.

TeamViewer

Questo è in genere un famoso programma adatto per il supporto remoto, e quindi per comandare altri dispositivi in tempo reale.

E’ possibile comandare un PC o un Mac con uno Smartphone o viceversa, basta installare le giuste versioni. Naturalmente, Teamviewer è capace anche di trasferire files e permettere di gestire praticamente qualsiasi cosa c’è da gestire sul cellulare stesso (visto che è in supporto remoto).

Va detto però che i permessi richiesti sono molti, e ha bisogno d’una linea Internet piuttosto rapida per poter comandare il tutto in maniera discreta e comoda.

La versione Host effettua una versione maggiormente ottimizzata, ma con alcune funzioni rimosse. Compatibile sia per Windows che per MacOS.

Apowermirror

Un altro efficiente programma per il supporto remoto, Apowermirror è utile anche per registrare lo schermo o scattare varie immagini, così da creare nel caso qualche guida se necessario (o per segnalare problemi di varia entità).

La cosa più utile però sta nel metodo di connessione: può sia funzionare con la connessione USB che anche con quella Wifi diretta, senza bisogno di usare la connessione alla rete.

Vysor

Infine, ecco un programma che al tempo fece non poco scalpore: Vysor è capace di replicare lo schermo del cellulare Android praticamente ovunque. Può funzionare su Browser e ha dei client per Windows, MacOS e Linux.

Perciò, tutto quello che passa per il cellulare può essere manipolato e usato come se è attualmente nelle vostre mani! Peccato però per le sue limitazioni: infatti il trasferimento files e la modalità pieno schermo è riservata solamente per chi compra la versione Pro.

Non riesci a collegare il telefono al PC?

Soluzioni ai problemi comuni: cosa non ha funzionato?

  • Assicuratevi che il sistema sia compatibile. Alcuni cellulari tendono ad essere molto restrittivi (come l’iPhone dell’Apple) mentre alcuni sono semplicemente troppo vecchi (o il PC ha un sistema operativo troppo vecchio). Insomma, specialmente quando si parla di usare la connessione Bluetooth o Wifi, bisogna andare incontro ad alcuni discorsi che riguardano programmi e driver. Indagate sulla rete: magari avete bisogno del programma abbinato con il vostro Smartphone!
  • Controllate se il filo è in buone condizioni. A volte un filo USB troppo usurato presenta dei contatti che non funzionano più bene come una volta.
  • Un programma non funziona? Provatene sempre un altro. Magari il problema non è esattamente la connessione, quanto appunto la possibilità che l’App che state provando non è esattamente efficace con il vostro setup PC/Smartphone.
  • Controllate se il vostro Router ha le porte aperte. Certi programmi qui presentati, così come alcuni mezzi, richiedono una connessione alla rete stabile e con delle porte aperte e disponibili alla comunicazione. Alcuni Router comunicano in maniera efficace, alcuni hanno bisogno della funzione UPNP attivata.
  • E se proprio non ne vuole sapere…riavviate, spegnete, riaccendete! La tipica manovra di ogni Smartphone che ha un tipico problema di connessione. Questo vale anche per il vostro computer o per il vostro Router!

Non Hai Trovato un Modo Per Farlo?

Purtroppo, a volte bisogna proprio fare i conti con l’età dell’apparecchio.

Se non riuscite nemmeno a trasferire i vostri contenuti tramite USB, e avete anche cambiato filo.. forse è tempo di capire se bisogna cambiare cellulare o anche il vostro PC.

Più l’equipaggiamento è moderno, meno problemi si farà con certi tipi di comunicazione: alcuni Smartphone hanno una compatibilità innata per Windows 10 ad esempio, garantendo così una connessione facile da creare e senza bisogno d’impazzire dietro a vari programmi e metodi di connessione.

Domande e risposte

Come faccio a collegare il cellulare al PC?

Esistono tantissimi modi per collegare il cellulare al PC e in questo articolo andremo a scoprirli uno per uno.

Cosa posso fare collegando il cellulare al PC?

La funzione più semplice a cui otterrai accesso è quella di scambio dati tra i due dispositivi, come foto e video. Non molto altro.

Rischio di rompere il telefono collegandolo al PC?

No, l’operazione in sè non è dannosa a meno che tu non cancelli deliberatamente alcuni file all’interno del telefono.

Scrivo su eSports, scommesse e videogiochi da circa 10 anni. La mia passione è nata ai tempi delle prime console e del modo in cui, queste, hanno rapidamente cambiato il mondo. Mi occupo di scrivere articoli riguardanti i nuovi giochi, le migliori periferiche per ottenere una superba esperienza di gioco.